GUIDA DI ISRAELE

20ISRAELE. Relax, cultura e divertimento: tutto questo in poco più di 20.000 km quadrati.
Isreale è un Paese piccolo ma in grado di rispondere alle esigenze di ogni tipo di turista.

RELAX – CULTURE – FUN

Prima della partenza non avevamo bene in mente di cosa avremmo trovato una volta arrivati a destinazione. Consci però delle tensioni che negli anni hanno tormentato il Paese, immaginavo innanzitutto un’atmosfera decisamente poco rilassata e rilassante.
Le nostre previsioni sono state in realtà fin da subito smentite e ci siamo resi conto di come siano sempre più le mete occidentali, pensiamo solo a Parigi o Londra, ad essere avvolte in una sempre più gravosa nube di insicurezza e paura. Gli Isrealiani sono infatti un popolo molto forte e reattivo, che negli anni ha saputo ben adattarsi ad un contesto che non è sempre stato tranquillo. Scordatevi quindi di trovare massiccia presenza militare o visi impauriti: Isreale è tutt’altro.

Alla ricerca dei diversi volti che il Paese offre ai suoi visitatori, abbiamo organizzato il nostro viaggio in tre tappe. Prima destinazione è stata il Mar Morto, seguito poi da Gerusalemme e Tel Aviv.

ISRAELE. MAR MORTO
Atterrati all’aeroporto di Ben Gurion, scalo pressoché a metà strada tra Tel Aviv e Gerusalemme, ci siamo immediatamente diretti verso le coste del Mar Morto.

israele

Atmosfera quasi lunare e acque di colore verde intenso fanno di questo luogo un unicum. Ciò che però differenzia ancora di più il Mar Morto da tutti gli altri bacini sono il fatto che questo occupi una depressione 450 metri solo il livello del “mare”, il punto più basso di tutto il globo, oltre che per l’universalmente nota salinità delle sue acque.
A partire dalla conquista dei Romani, il Mar Morto viene sfruttato per le sue ottime qualità curative, soprattutto per le malattie della pelle. Ciò è favorito, oltre che per l’elevata concentrazione di sale, dalla massiccia presenza di minerali come calcio, magnesio e bromo e dalla maggiore percentuale di ossigeno presente nell’aria.

I fanghi del Mar Morto sono un’ottima risorsa per la nostra pelle, non solo dal punto di vista estetico ma anche da quello curativo. Sono infatti comunemente noti per le loro proprietà astringenti (circolazione e pressione sanguigna), detergenti , decongestionanti (equilibrio della cute) oltre che depurative (riparazione cellulare).

Anche un bagno nelle acque del Mar Morto è consigliabile a tutti. La sensazione di galleggiare sull’acqua è infatti decisamente divertente.

Imperdibile per chi si trova a visitare queste zone è una sosta all’antica fortezza di Masada, sito archeologico protetto dall’UNESCO.
Il complesso sorge su un massiccio roccioso a 400 metri di altezza rispetto al Mar Morto, ad un centinaio di chilometri da Gerusalemme.
La fortezza, originariamente nata come palazzo di Erode il Grande, è passata alla storia per il celebre assedio romano del 74 d.C, culminato con il suicidio collettivo dei suoi abitanti.

ISRAELE. GERUSALEMME
Dopo un viaggio di due ore dal Mar Morto eccoci finalmente a Gerusalemme, capitale dello stato di Israele e città sacra per Cristiani, Ebrei e Musulmani: un mix culturale davvero unico e straordinario.

Gerusalemme vecchia conserva in meno di un chilometro quadrato molti luoghi di grande significato religioso come il Monte del Tempio, il Muro del pianto, la Basilica del Santo Sepolcro, la Cupola della Roccia e la Moschea al-Aqsa.

All’interno delle mura antica sussistono i quattro quartieri che storicamente dividevano la città. Nella zona nord-occidentale troviamo il quartiere cristiano con la chiesa del Santo Sepolcro, basilica eretta su sulla tomba di Cristo, a sud ovest sorge il quartiere armeno, a nord troviamo invece il quartiere musulmano con la Cupola della Roccia che tratteggia inconfondibilmente lo skyline della città. Il quartiere ebraico, nel quadrante sud-orientale della Città Vecchia, è delimitato dal Muro Occidentale o Muro del Pianto, il luogo sacro per eccellenza degli Ebrei.

WHERE TO SLEEP

KING DAVID HOTEL
Fascino retrò per il più iconico degli hotel in città.
King David 23, Jerusalem

MAMILLA HOTEL
Hotel dal design moderno e contemporaneo.
Shlomo ha-Melekh St 11, Jerusalem

VILLA BROWN BOUTIQUE HOTEL
Elegante boutique hotel con terrazza mozzafiato sulla città
Ha-Nevi’im St 54, Jerusalem

WHERE TO EAT

MACHNEYUDA
Ristorante/bazar/mercato dove è possibile cenare al banco della cucina.
10 Beit Ya’Akov Street, Jerusalem

CHAKRA
Ristorante diretto dagli chef lan Grossi, Eran Peretz and Roger Moore, dai più considerati gli ideatori della cucina di Gerusalemme.
41 King George St, Jerusalem

ZUNI
Buon ristorante aperto 24 ore al giorno, 7 giorni su sette.
15 Yoel Moshe Solomon, 1° piano, Jerusalem

ISRAELE. TEL AVIV
Ultima tappa Tel Aviv, la Miami del Vicino Oriente.
La città, fondata nel 1909, è un centro moderno e vivace; completamente diverso dalla vicina capitale dello Stato di Israele.
Tel Aviv, data la ricca offerta di hotel, spiagge e locali, è la città ideale per un turismo giovane e internazionale.

Imperdibile una giornata sulle sue belle spiagge di sabbia bianca, una camminata lungo la cornice oltre che una passeggiata alla scoperta dell’architettura bauhaus lungo il celeberrimo Rothschild Boulevard.

Immancabile anche una visita a Jaffa, un tempo città di pescatori indipendente, ora quartiere cittadino. La città vecchia sorge su un promontorio a picco sul mare e, dove un tempo vivevano i pescatori, ora si possono ammirare raffinate gallerie d’arte contemporanea oltre che negozi di design e abbigliamento.
Vi invitiamo a visitare la boutique Maskit con annesso piccolo museo del brand. Questo marchio, fondato nel 1954 da Ruth Dayan e con all’attivo collaborazioni con marchi come Givenchy, Dior e Saint Laurent, racchiude il seme del fashion di Israele.

WHERE TO SLEEP

NORMAN HOTEL
Eleganza e charme che richiamano gli anni ’20.
Nahmani St 23-25, Tel Aviv-Yafo, 6579441

HOTEL MONTEFIORE
Raffinato goutique houle con solo 12 camere.
Montefiore St 36, Tel Aviv-Yafo

THE POLI HOUSE
“The ultimate place to be” di Tel Aviv.
Nahalat Binyamin St 1, Tel Aviv-Yafo

WHERE TO EAT

SHILA
Buon cibo e divertimento, la scelta perfetta per cene informali.
182 Ben Yehuda Street, Tel Aviv

TAIZU
La scelta più consigliata per chi non riesce a resistere ad una cena a base di cucina “fusion/asiatica”.
Derech Menachem Begin 23, Tel Aviv-Yafo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tags: , , , , ,