5 DETTAGLI DALLE SFILATE PE2017

Dopo un mese di sfilate non-stop, ci frullano in testa moltissime ispirazioni per la prossima stagione.
Ecco quindi i nostri cinque dettagli preferiti dalle passerelle della PE2017.

1. FENDI – STRISCE DI COLORE 

Il moodboard di Silvia Venturini per la primavera 2017 di Fendi trabocca di richiami a Dalí, Hockney, Albert Einstein e Picasso. Volti, il mondo di Dalí-esque fendizzato, arricchiscono gli accessori su infinite strisce multicolore che virano dai toni dal giallo al viola, passando per il verde.

2. FERRAGAMO – VOLUMI

La collezione PE2017 di Ferragamo mixa spirito artsy all’atmosfera energica di un esploratore sofisticato. Il team creativo sceglie il pittore russo Nicolas de Staël come ispirazione per la sua aura di spensieratezza ineffabile e decadente. Anima dannata, perennemente in viaggio.

3. VALENTINO – ROTTURA

La mostra al Met “Unfinished: Thoughts Left Visible.” rompe l’abitudine alla perfezione Haute Couture di Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli. Da Rembrandt a Rauschenberg, la mostra svela opere lasciate incompiute, a volte anche volutamente. Una collezione che appare inno del “non finito”.

4. MONOGRAM RE-INVENTION 

La raison d’être della maison Louis Vuitton è il viaggio e la primavera ne è un inevitabile e naturale preludio. Kim Jones dà il meglio di se con la collezione PE2017 proponendo trench in gomma arricchiti con l’iconico monogram e disegni di animali dei fratelli Jake e Dinos Chapman.

5. HERMÈS NEON

Véronique Nichanian gioca sulla forza del colore.
Hermès rimane fedele al conservatorismo nell’abbigliamento ma aggiunge ma tocco di irriverenza grazie al colore.

Qual è il vostro dettaglio preferito per la prossima stagione?