IL DESIGN INCONTRA LA MODA – MDW16

L’arrivo della primavera ci ricorda dell’evento più atteso dal mondo del design: il Salone del Mobile di Milano. Il 2016 è coinciso con il 55° anniversario di una fiera nata come momento di incontro e di commercio per i produttori di arredamento italiani ma che è, ad oggi, la principale manifestazione dedicata al design a livello internazionale.

Camminando per le vie del centro storico di Milano arriviamo al Teatro Vetra, grande sala ovale che ha accolto la presentazione della Hermès Home Collection 2016-2017: armonioso insieme di pezzi d’arredamento, tessuti e delicati accessori perfettamente integrati grazie all’installazione espositiva progettata dall’architetto messicano Mauricio Rocha.

 photo 1_BCD2065 pavillon.jpg

La scelta fatta da Rocha di utilizzare  un materiale tradizionale e antico come il mattone montato a secco riflette i valori della Maison: un richiamo all’expertise dei primi artigiani che, con passione, a partire dal 1837, si sono specializzati nella realizzazione degli equipaggiamenti da equitazione.

 photo 2_BCD5251 pavillon ange.jpg

Come tutti i pezzi realizzati durante la lunga storia di Hermès, la più meticolosa attenzione al dettaglio domina nuovamente la collezione appena presentata. Unite dal lavoro svolto a quattro mani da Charlotte Macaux Perelman e Alexis Fabry, Direttori Creativi della divisione casa, le diverse anime dalla nuova collezione convivono in modo incredibilmente armonioso: 10 elementi d’arredo disegnati da Rene Dumas sono stati ri-editati, due sedie in legno di quercia reinterpretate dall’Architetto Rafael Moneo, una serie di centrotavola multicolori di Pierre Charpin, l’incredibile Sofa Sellier di Noé Duchaufour-Lawrence, un insieme di piccoli accessori di uso comune disegnati dallo Studio Hermès, si alternano alle fanciullesche illustrazioni a pastello su carta di Nigel Peake.

 photo Oida dhermes.jpg

La collezione Oria d’Hermès, ripresa della celeberrima sedia Oria progettata da Rafael Moneo negli anni ’60 e ora reinterpretata per la Maison dall’architetto stesso, utilizza materiali preziosi come il legno di quercia e il morbido cuoio per lo schienale.

 photo hermes home collection 2016.jpg

Lo studio Hermès gioca sul tema dell’equilibrio, delle proporzioni e dell’armonia di forme elementari per la nuova collezione di accessori da scrivania.

 photo 7_BCD4792 Sofa Sellier et coffre Ouml montres.jpg  photo hermes home collection 2016 2.jpg

Il Sofa Sellier per la prima volta realizzato con elementi in paglia di Vienna, così come per la sedia Oria, insieme a due cabinet rivestiti in pelle, uno porta-gioielli pensato per la clientela femminile e uno porta-orologi, sono gli elementi più sorprendenti di tutta la presentazione.

 photo 11_BCD5290 panneaux dCcedilcoratifs A walk in the city.jpg

Trittico a larga scala di Nigel Peake: A walk in the city, Morning, Afternoon and Evening.

Lasciato il centro storico ci spostiamo ad est della città, in via Giovanni Ventura alla galleria Plusdesign. Qui Michael Amzalag e Mathias Augustyniak (il duo M/M Paris) con la supervisione di  Kris Van Assche (Direttore Creativo di Dior Homme) giocano con le tre dimensioni dello spazio per stimolare i nostri cinque sensi.
Questo è infatti quello ciò che succede quando moda, creatività e graphic visual art si incontrano: set ed elementi di decoro ideati da M/M per le istallazioni e per alcuni negozi Dior Homme sono stati riuniti in modo tale da rendere 3-D quello che fino ad oggi si poteva vivere esclusivamente in 2-D.

 photo 12_MM Paris - main picture.jpg

I pezzi di M/M presentati alla Plusdesign Gallery.

Una serie pezzi per Dior Homme nel corso degli ultimi quattro anni sono stati ora reinterpretati e rivisti come potenziali pezzi di arredo: Borderline (2013) installazioni utilizzate per la campagna della primavera/estate 2014; Tables (2014) dalla campagna PE2015; Stools (2014) presenti nella campagna AI 2015.

 photo dior MM studio.jpg

Ci spostiamo poi nella storica boutique Valextra, completamente ridisegnata da Bernard Dubois,  per scoprire il progetto Valextra Insideout in collaborazione con Lorenzo Vitturi.

I preziosi accessori Valextra dati all’interpretazione di Vitturi originano ad un mix fatto di composizione e scomposizione, scarti di lavorazione, fotografia, scultura e ordine grafico. Così, questa contrapposizione tra le linee pulite di  Valextra e  l’amalgama di tecniche, lavora con estremo successo.

 photo valextra inside out 1.jpg

Composizioni organiche, colori brillanti, forme concave e convesse ridisegnano lo spazio del negozio. InsideOut libera ciò che non è normalmente rivelato“.

 photo valextra inside out 3.jpg

Durante la Design Week, la boutique Valentino di via Montenapoleone si è colorata con i murales realizzati dall’artista SOLO per celebrare la capsule collection Wonder Woman Valentino: un omaggio all’universo femminile e alla naturale capacità delle donne di tenere in equilibrio i tanti aspetti della vita.

La collezione,celebrata con una live performance dell’artista SOLO con un’opera di street art, dopo il primo stop a Milano, è stata presentata all’interno delle boutique Valentino di New York e Roma.

 photo 007_AND_0410.jpg


tags: , , , , ,