COME SCEGLIERE LA SCIARPA

L’inverno della sciarpa.

Un inverno senza sciarpa è impensabile, tuttavia mai avremmo immaginato che sarebbe diventato uno dei principali “key-items” della stagione 2015-2016.
Le passerelle hanno infatti determinato un grande ritorno di questo accessorio, optando per scelte anche molto differenti.
Salvatore Ferragamo, ad esempio, ha portato in passerella sciarpe in versione extra-large, ultimo di una serie infinita di layer; Gucci, al contrario,  ha optato per l'”effimero”, privilegiando foulard in seta dai chiari richiami agli anni ’70.

Al di là delle proposte di stagione, per un uomo, indossare con charme una sciarpa, può non rappresentare una sfida facile. Infatti, un semplice accessorio come può essere una sciarpa invernale necessita di essere indossata con stile e abbinata con gusto. Ecco alcuni suggerimenti e consigli per scegliere il miglior modello di sciarpa.

Prima di tutto occorre prestare attenzione al tessuto dell’accessorio, infatti, in base a che tipo di occasione la si vuole indossare o con che livello di temperatura, la sciarpa andrà scelta più o meno calda e pesante. Le scelta più comune ricade su sciarpe in lanacachemire, in grado di proteggere dal freddo, ma spesso anche la seta rappresenta un’alternativa valida per l’autunno e climi più miti. Se la lana avrà prezzi accessibili, il cachemire e la seta potrebbero richiedere budget più alti, garantendo però morbidezza e qualità.

Per quanto riguarda la gamma di colori, le sciarpe sono disponibili in ogni colore tinta unita e in moltissime fantasie. Il consiglio, per un’occasione formale, è quello di optare su una tonalità scura, eccezion fatta per lo smoking, con il quale viene indossata una sciarpa in seta bianca, mentre per attività che prevedono look più casual, si può scegliere una tonalità luminosa e chiara. In autunno e primavera via libera alle stampe vivaci e ai colori energici, una vera e propria tendenza espressa a Pitti Uomo e durante la Settimana della Moda.

Indossare una sciarpa con disinvoltura e charme non è da tutti. Una volta scelto il modello giusto, vi sono moltissimi modi per indossarlo, dai più semplici ai più complessi, in grado di fare la vera differenza nel look. Alcuni esempi sono il Nodo di Parigi, che si effettua facendo un ciclo con la sciarpa ripiegata e si tirano poi le estremità. Il Nodo attorno al collo è molto usato nei giorni freddi, in questo caso la sciarpa è totalmente avvolta intorno al collo. Per un look più informale si può portare la sciarpa semplicemente appoggiata sulle spalle senza che sia annodata, mentre per uno più adatto alle occasioni speciali, la sciarpa, in questo caso in seta, può essere appoggiata appena sotto la giacca in modo che si intraveda.

Le sciarpe possono essere di varie lunghezze e larghezze, che devono essere ben proporzionate all’altezza. Nel caso di un uomo alto, si può optare per una sciarpa lunga, annodata due volte al collo, mentre uno di statura più bassa può scegliere un modello breve semplicemente appoggiato intorno al collo.

 photo scarf-alpaca-grey-chunky-3.jpg
 photo untitled-article-1434464733-body-image-1434465008.jpg
 photo 2.How-to-choose-your-fall-winter-scarf.jpg photo How-to-choose-your-fall-winter-scarf.jpg photo 07holiday-qual-tuxedo-slide-0YYL-jumbo-v2.jpg photo 3.How-to-choose-your-fall-winter-scarf.jpg photo Luca-Rubinacci-How-to-choose-your-fall-winter-scarf.jpg photo How-to-choose-your-fall-winter-scarf-2.jpg
 photo salvatore-ferragamom-rf15-0762.jpg


tags: , , , , , , , ,