ICONA DI STILE: RALPH LAUREN

Ralph Lifschitz, nome d’arte Ralph Lauren, è nato a New York il 14 Ottobre 1939, figlio di una famiglia di immigrati dalla Bielorussia. Intorno ai sedici anni, Ralph e il fratello Jerry hanno cambiato il loro cognome in Lauren, a causa di numerose prese in giro a scuola, mentre il terzo fratello, Lenny, ha mantenuto il cognome della famiglia. Ralph Lauren ha frequentato il Baruch College a Manhattan, dove ha studiato business per due anni, ha seguito poi una breve esperienza nell’esercito e impieghi nel mondo del retail.

Durante il suo viaggio di nozze in Europa ha visto modelli di cravatte con nodi molto più grandi del normale ed entusiasta della scoperta, propone al suo datore di lavoro da Rivetz a New Tork di creare una linea di cravatte che unisse contemporaneità e tradizione. Rivetz ha rifiutato la proposta, ma Beau Brummel accetta e Ralph inizia ad ideare, realizzare e commercializzare il prodotto. Nel 1967 nasce la linea di cravatte dal nome “Polo” che inizia ad essere venduta in alcuni grandi magazzini, tra cui Bloomingdale.

Lo stilista ha poi ampliato i suoi disegni ad una linea completa di abbigliamento maschile, premiata con il riconoscimento Coty nel 1970. Avvenimento chiave nella vita dello stilista, che lo ha portato presto a lanciare anche una linea di abbigliamento femminile, composta di abiti su misura con uno stile classico e rigoroso. La collezione maschile ha proposto una rottura con le convenzioni del tempo: modelli classici e senza tempo, la cui icona era Cary Grant. Nel 1972, Lauren ha lanciato sul mercato una camicia di cotone a mezza manica proposta in ben 24 colori, e questo modello, successivamente decorato dal logo del giocatore di Polo, è divenuto la firma del marchio e status symbol in tutto il mondo. Rispetto all’avanguardia, Ralph ha sempre avuto idee molto precise: la moda, quella che cambia a ogni stagione, nasce in città; ma lo stile, quello che resta generazione dopo generazione, arriva dalla campagna. La donna ideale dello stilista è sempre stata “Una donna cosmopolita, che parla più lingue, con una famiglia benestante alle spalle”. Ralph ha sempre disegnato immaginando lo stile di vita del suo americano ideale, appartenente all’upper class, benestante ma non necessariamente milionario; di bell’aspetto ma non figurino, sempre un po’ abbronzato e ovviamente sportivo; con una solida famiglia alle spalle, una bella moglie e un nugolo di figli felici.

Più tardi, il brand si è ampliato, includendo una linea di abbigliamento di lusso chiamata Ralph Lauren Purple, una collezione per la casa-arredo chiamata Ralph Lauren Home, e una collezione di fragranze. Il brand si espande rapidamente tra gli anni 1980 e 1990, che videro l’apertura di boutique negli Stati Uniti e all’estero, infatti, nel 1984, ha aperto il flagship store a New York: Rhinelander Mansion. Lo store si trova all’angolo tra Madison Avenue e 72nd Street, è disposto su cinque piani in stile neorinascimentale francese e materializza tutte le fantasie che hanno guidato Lauren nel corso della sua lunga carriera. Si viene accolti da pavimenti in legno di quercia, pareti rivestite di mogano, soffitti a botte con decorazioni a stucco, candelabri Waterford, antiche vetrinette Cartier, pannelli art déco di vetro verde e una galleria di dipinti antichi che fiancheggiano la scalinata centrale, identica a quella del Connaught Hotel di Londra. Sparsi qua e là, bastoni da passeggio, bric-à-brac, valigie d’epoca ricoperte con gli sticker di alberghi storici, vecchie racchette da tennis, canne da pesca, quasi che ci si trovasse in una casa vera e propria, i cui proprietari si stanno preparando a caricare il bagagliaio delle loro automobili per una vacanza nella Sun Valley.

Ralph ha sempre perseguito un sogno di cui nel frattempo è diventato protagonista: otre ad avere una bella moglie e tre figli stupendi, è oggi proprietario di innumerevoli tenute tra cui ovviamente un ranch in Colorado, una villa a picco sull’oceano in Giamaica e una collezione invidiabile di auto d’epoca. Ha accumulato una famosa collezione di automobili classiche e rare, tra cui una Count 1930 Mercedes-Benz SSK Trossi conosciuta come “Il Principe Nero”. Ralph Lauren ha sposato Ricky Anne Low-Beer a New York City nel 1964, i due hanno avuto tre figli: Andrew, David e Dylan. David, che ha sposato Lauren Bush, nipote dell’ex presidente George W. Bush, è l’unico ad aver intrapreso una carriera all’interno di Polo. Andrew è un produttore cinematografico, mentre Dylan è il proprietario del negozio di caramelle Candy Bar a New York.

 photo r-l-2.jpg photo r-l-1.jpg photo Ralph-Lauren-Ricky-Lauren.jpg photo Ralph-Lauren-5.jpg photo Ralph-Lauren-2.jpg photo Ralph-Lauren-3.jpg photo ralph-lauren-1.jpg photo Ralph-Lauren.jpg photo r-l-4.jpg photo r-l-3.jpg


tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,