CAPPELLI PER L’ESTATE.

Il cappello ha una storia molto antica e ha assunto nel tempo significati e connotati differenti. Il primo cappello mai stato raffigurato fu all’interno di una tomba egizia ed era in paglia, ma questo accessorio ha indubbiamente un passato più lontano.

Nel Medioevo, il cappello definiva uno status sociale e, quando in epoca moderna si diffonde anche in Europa, inizia ad essere presente come divisa sportiva, non solo per proteggersi da sole, vento e pioggia, ma come simbolo di stile. Gli uomini devono sempre togliere il cappello in ambienti chiusi. Le donne invece possono tenerlo, ad esempio durante le funzioni religiose o a teatro.

Un cappello è in grado di donare un tocco glamour in più ad ogni outfit, in particolare quelli eleganti,  ma spesso lo si vede in passerella o per strada declinato in look sportswear-chic.

Il cappello ha caratterizzato alcune icone del nostro tempo ed esistono oggi cappelli dalle caratteristiche fuori dal comune, ma mediamente si compongono di: corona, banda, picco e tesa.

Durante i mesi estivi, il cappello offre un’importante protezione da caldo e sole, dando inoltre la possibilità di uscire di casa senza avere i capelli a posto.

Vediamo nel dettaglio quali sono i cappelli estivi più comunemente utilizzati:

Panama

Si tratta di un cappello resistente, ma al tempo stesso leggero, pratico e morbido, tanto da poter essere arrotolato in valigia. Rappresenta uno dei più usati capelli estivi e ha una classica forma Fedora. Amato da scrittori, artisti e politici, il Panama è un cappello simbolo di avventura e temerarietà, accessorio indispensabile recentemente riconosciuto dall’Unesco, che lo ha dichiarato patrimonio immateriale dell’umanità. photo Panama-1.jpg photo Panama-Summer-Hats-10.png photo Panama-Summer-Hats-5.jpg photo Panama-Summer-Hats-8.png photo Panama-Summer-Hats-7.jpg

Cappello in paglia

Presenta una forma tonda e falde larghe piuttosto rigide, ha una storia antica con modelli molto simili a quelli attuali, il più famoso è chiamato Paglietta.

 photo Straw-Summer-Hats-4.jpg photo Straw-Hat-11.jpg photo Straw-Summer-hats-9.jpg

Nord-Ovest

Si tratta di un cappello morbido, fatto di tela cerata o denim, spesso indossato da marinai e pescatori, ma anche da chi naviga in barca. La sua tesa è rivolta verso il basso con l’intento di proteggere al meglio gli occhi dal sole. In letteratura si fa cenno a questo copricapo in Moby Dick di Herman Melville.

 photo Nord-Ovest-6.png

Cappello da baseball 

Il cappello o berretto da baseball è stato introdotto nel 1860 e si tratta di uno dei modelli più sportivi e casual. La sua particolarità è data dalla pratica visiera, viene utilizzato in vacanza o durante eventi sportivi ed è appropriato solo all’aria aperta, deve quindi essere tolto in ambienti chiusi. Non adatto ad ambienti formali, dovrebbe essere indossato con la visiera sulla fronte, ma oggi viene anche portato in modi alternativi.

 photo Baseball-Cap-3.jpg


tags: , , , , , , , , , , , , , , ,