GUCCI HORSEBIT LOAFERS

Esiste una scarpa rimasta pressoché identica attraverso i decenni, tanto semplice e raffinata da resistere a mode e tendenze ma così iconica da essere immediatamente riconoscibile.

Sto parlando del classico mocassino con morsetto Gucci che proprio quest’anno festeggia i suoi primi 60 anni.
Era il 1953 quando il motivo horsebit (due elementi circolari in metallo uniti da una staffa orizzontale), esplicito richiamo al raffinato mondo dell’equitazione, fece la sua comparsa su una scarpa da uomo.

 photo gucci horsebit loafers.jpg

Fu l’inizio del successo. Divi della scintillante Hollywood anni ’50 come Clark Gable, John Wayne and Fred Astaire iniziarono ad essere immortalati con mocassini Gucci ai piedi così come i principali protagonisti del cinema italiano a passeggio per la mitica via Veneto.

Era nato un vero e proprio “must have” o, più propriamente, un “capolavoro” dal momento che le horsebit loafer sono dal 1985 parte della collezione permanente del Metropolitan Museum of Art di New York.

Questo mocassino conserva però un altro primato, questa volta invisibile, che si tramanda da una generazione di artigiani all’altra.
La scarpa è infatti costruita a mano senza soletta interna così da essere, oltre che estremamente comoda, anche leggera e flessibile.

Attualmente le varianti disponibili sono praticamente infinite: dai pellami più preziosi come pitone e coccodrillo al tessuto con motivo flora, passando per il camoscio e la pelle con borchie applicate.

 photo Fashion-blogger-uomo.jpg


  1. I love everything about your styels. They’re very classy and clean cut. I think I’m in love with this website. Just looking at your pictures, I started smiling and getting chill pumps, my imagination wit there with the man being the men’s ware and shoes!!! Keep up the AWESOME WORK! <3 smooches love love

tags: , , ,