6 cappotti da conoscere

Three-ULster-Guards-Reverse
Crombie
Il Crombie è il classico cappotto del gentiluomo inglese.
E’ realizzato in lana pesante, perfetto quindi per il periodo invernale.
L’abbottonatura è nascosta e presenta 2 tasche esterne con pattina oltre al taschino. Solitamente è proposto in blu scuro.

Chesterfield
Chesterfieldcoat_oct1901
Il Chesterfield, cappotto di medio peso affermatosi nel corso del XIX secolo, deve il nome all’omonima famiglia di conti del nord dell’Inghilterra.
Il modello più noto è un monopetto in lana grigia a spina di pesce, diritto o leggermente modellato, senza cintura, con abbottonatura nascosta, colletto applicato in velluto nero e revers, tasche con pattina e taschino.

Covert
640
Il Covert, nato nella seconda metà dell’800 come modello da equitazione e da caccia, diventa molto popolare al finire del Secolo.

Assomiglia ad un Chesterfield monopetto ma è il più corto tra tutti i cappotti (la sua lunghezza dovrebbe superare di pochi cm quella della giacca). E’ inoltre caratterizzato da quattro “railroading” (impunture parallele) ai polsi e sul fondo e da una grande tasca interna a ricordo della sua origine legata al mondo della caccia.
Come per il Chesterfield l’abbottonatura è nascosta e presenta 3 tasche esterne con pattina (due a destra e una a sinistra) oltre al taschino.
Realizzato in un filato di lana chiamato covert, da cui il modello prende il nome, viene proposto solitamente in marrone chiaro, con colletto in velluto marrone scuro.

British Warm
Il British Warm, denominato dagli inglesi british worm overcoat, nasce come cappotto militare durante la Prima Guerra Mondiale. Veniva realizzato in spessa lana melton, lungo sotto il ginocchio, mono o doppiopetto, con grandi tasche e taschino, profondi revers, mostrine e bottoni in cuoio.
Si diffuse nel guardaroba maschile nel dopoguerra, anche in versioni nobili in cachemire e cammello.

Raglan
EPSON scanner image
Il Raglan, cappotto dalla linea ampia e cascante, è caratterizzato dalle maniche attaccate da cuciture disposte a raggiera dalla base del collo.
Il nome deriva dal cognome del generale inglese F. J. M. Somerset Raglan che, verso la metà dell’Ottocento, iniziò ad adottare questo tipo di soprabito per nascondere la mutilazione di un braccio.

Paletot
Paletot_coat
Il paletot, capospalla ispirato ai pesanti giacconi dei marinai, comparve a metà Ottocento.
Fu una delle grandi novità in fatto di abbigliamento del periodo romantico. Inizialmente ritenuto goffo e sgraziato, veniva scelto solamente dai più giovani negli ambienti borghesi con intento trasgressivo.
Si presentava come un comodo giaccone di linea diritta realizzato in lana pesante. Successivamente, il paletot assunse una linea più aggraziata leggermente modellata in vita.

apparelarts4bu3


  1. Non comprendo il motivo per il quale pubblicate immagini sull’abbigliamento classico e poi utilizzate giacche e cappotti talmente corti da non permettere neanche di poterci infilare la mano…per non parlare della caviglia in vista..

tags: , , , , , , ,