Vigevano. Moreschi Experience.

Vigevano – Moreschi factory. Grazie al blog ho sempre più spesso l’opportunità di vedere il “dietro le quinte” dei grandi marchi che hanno reso il “Made in Italy” sinonimo di eccellenza assoluta.

Ieri ho avuto occasione di visitare lo stabilimento Moreschi di Vigevano, il vero cuore pulsante dell’azienda.

Quella dei Moreschi è la storia di una famiglia italiana che con grande passione e sacrificio è riuscita a trasformare un piccolo calzaturificio in una realtà apprezzata e riconosciuta in tutto il mondo.
Siamo nel 1946, la guerra è appena finita lasciando dietro di sé solo miseria e distruzione. Mario Moreschi però non si arrende, come tanti italiani si rimbocca le maniche e apre il “calzaturificio Morres”. Dopo solo dieci anni Mario muore lasciando il timone dell’azienda al giovane figlio GianBeppe che nel 1963 fonda Moreschi.

Da allora il marchio è in continua ascesa e conta oggi circa 400 addetti e oltre 240.000 paia di scarpe prodotte all’anno.

Francesco Moreschi, uno dei nipoti di Mario, è stata la mia guida d’eccezione attraverso i tavoli da disegno e di modellistica, Il magazzino delle pelli, la “cantina” dove il cuoio invecchia, la zona bianca e la zona grigia (i due veri nuclei dove la scarpa viene confezionata) e proprio qui ho avuto modo di apprezzare ancora di più questo marchio che già era riuscito a conquistarmi anzitempo con la bellezza e la qualità dei suoi prodotti.

IMG_4008
 photo IMG_4014.jpg
 photo IMG_4021.jpg
 photo IMG_4046.jpg
 photo IMG_4054copia.jpg
 photo IMG_4056.jpg
 photo IMG_4062.jpg
 photo IMG_4065.jpg
 photo IMG_4074.jpg
 photo IMG_4080.jpg
 photo IMG_4095.jpg
 photo IMG_4112.jpg
 photo IMG_4142.jpg
 photo IMG_4149.jpg
 photo IMG_4155.jpg
 photo IMG_4165.jpg
 photo IMG_4185.jpg
 photo IMG_4192.jpg
 photo IMG_4201.jpg
 photo IMG_4218.jpg
 photo IMG_4264.jpg
 photo IMG_4274.jpg
 photo IMG_4282.jpg
 photo IMG_4294.jpg
 photo IMG_4326.jpg
 photo IMG_4015.jpg
 photo IMG_4232.jpg
 photo IMG_4159.jpg
 photo IMG_4110.jpg


  1. Una bellissima storia, che rende onore al nostro made in Italy, ho visitato anch’io dei calzaturifici e devo dire che come in questo caso la vista di disegni, forme, manovie, pelli ha aumentato la mia passione per le scarpe. Le monkstraps in primo piano sono straordinarie. Complimenti!

tags: , ,