Occhiali da Sole.

Gli occhiali con le lenti colorate esistevano già nel XIX secolo ma è partire dagli anni 30 del ‘900 che inizia la commercializzazione su vasta scala.
E’ grazie a Ray Ban, allora di proprietà americana (ora Luxottica), che gli occhiali da sole entrano nell’equipaggiamento dei militari e, da quel momento in poi, anche nel guardaroba di ciascuno di noi: tante volte più come un vezzo che come strumento per proteggere la vista.

Sono gli anni ’80 però a rendere gli occhiali da sole un vero e proprio status symbol. Pensiamo ancora una volta a Ray Ban e al celebre Wayfarer o ai modelli in metallo con lente a goccia specchiata.

Al giorno d’oggi la maggior parte delle case di moda propone anche un linea eye-wear spesso secondo mode o trend del momento o più semplicemente reinterpretando forme e modelli già celebri.

Vi segnaliamo:

Thom Browne

 photo 343843_mrp_fr_xl.jpg Illesteva
 photo illesteva.jpg Cutler and Gross
 photo cutler_and_gross.jpg


  1. Se posso permettermi questo post è del tutto “pointless”. Non viene spiegato niente che non sia perfettamente nella conoscenza di tutti, non vengono indicate tecniche di produzione storiche o innovative, non vengono presentati modelli rivoluzionari (e se quelli presentati sono considerati tali, non viene esposto il perché), non viene fornito ai lettori/followers alcun criterio di scelta dei modelli e/o delle lenti.
    Mi dispiace ma proprio non vedo il senso di questo post, se non quello di garantire la mera continuità del blog.
    D.

    1. Ciao Daniele,
      Hai ragione, in parte.

      Essendo questo il primo post sugli occhiali da sole non volevamo fornire indicazioni troppo specifiche ma una semplice introduzione al mondo degli occhiali da sole partendo da come sono nati. Nulla di più.

      Dobbiamo ancora finire di introdurre a grandi linee tutti gli argomenti del Gent’s club. Una volta fatto potremo dedicarci più a fondo alle varie tematiche.

      Grazie per l’appunto.
      FF