MARY KATRANTZOU X CURRENT/ELLIOTT.

La più amata stilista londinese al momento, Mary Katrantzou, ha creato una capsule collection in collaborazione col marchio di jeans più indossato dalle celebrities, Current/Elliott e col suo direttore artistico, il brillante Serge Azria. La stilista ha deciso di raccogliere la sfida lanciatale e di trasferire le stampe per cui è famosa su un tessuto che non le appartiene, il denim. Ha, infatti, dichiarato che è stata un’ottima occasione per imparare a lavorare con tagli e forme che non conosceva. Il duo ha scelto la stampa icona della collezione P/E 2013 della stilista, francobolli e banconote, e l’ha applicata ad alcuni dei capi più famosi di Current/Elliott: la camicia, gli shorts, la giacca ed, ovviamente, i jeans skinny.
Mary Katrantzou è la più richiesta a Londra, e ha già all’attivo diverse collaborazioni, tra cui Topshop e Longchamp. Greca stabilitasi a Londra, si è laureata al Central Saint Martins nel 2008 e nello stesso anno ha fondato il marchio omonimo. La sua cifra di stile sono le stampe digitali, ispirate all’arte del trompe l’oeil, applicate ad abiti strutturati e bluse morbide, che sono diventati un must per le intenditrici. La stilista ha conquistato rapidamente fan tra l’elite del mondo della moda e i suoi capi sono un vero e proprio oggetto del desiderio, il che fa presagire che questa capsule collection andrà presto a ruba!
Infatti, la collezione offre qualcosa di adatto a tutte ed è perfetta per chi ama mescolare le stampe. Personalmente non amo troppo lo stile della Katrantzou, probabilmente perchè ho visto troppi suoi capi quando vivevo a Londra (insieme a Peter Pilotto, Preen, Erdem… il trend delle stampe va a gonfie vele in terra d’Albione!), ma devo ammettere di trovare questa capsule collection molto interessante. Offre possibilità di giocare col jeans e gestirlo in maniera diversa dal solito, la qualità di tessuti e tagli è ottima ed ha il pregio di rendere accessibili ad un vasto pubblico i disegni della Katrantzou, senza però pregiudicare il taglio sartoriale dei capi. Mi piacciono molto le tonalità scelte, le trovo estremamente adatte alla primavera, ma ho anche l’impressione- preferirei avere la certezza, se devo spendere 350 euro per un vestito- che siano capi destinati a durare più di una stagione. Forse ne vale l’investimento, no? Al momento sono indecisa tra il vestito a trapezio e gli skinny jeans… Ah, i dilemmi esistenziali della vita!

Mary Katrantzou per Current/Elliott
Mary Katrantzou per Current/Elliott
Mary Katrantzou per Current/Elliott
Mary Katrantzou per Current/Elliott


tags: ,