menswear. terzo e quarto giorno di MFW. gennaio 2011
Photobucket

 

Photobucket
MariaVittoria, Alessandro and Me
Photobucket
Bikkembergs Fashionshow
Photobucket
Bikkembergs Fashionshow
Photobucket
Iceberg backstage
Photobucket
Iceberg backstage
Photobucket
Iceberg backstage
Photobucket
Iceberg backstage
Photobucket
Mariella Milani and Paolo Gerani
Photobucket
Iceberg Fashionshow
Photobucket
Iceberg Fashionshow
Photobucket
Dsquared Fashionshow
Photobucket
Dsquared Fashionshow
Photobucket
Dsquared Fashionshow
Photobucket
Fratelli Rossetti
Photobucket
Fratelli Rossetti
Photobucket
Fratelli Rossetti
Photobucket
Fratelli Rossetti
Photobucket
Ferdinando Scianna – Mani che amano, Milano, 1999
Photobucket
Fratelli Rossetti
Photobucket
erdinando Scianna – Mani che seminano, Sicilia, 1997
Photobucket
Fratelli Rossetti
Photobucket
Ferdinando Scianna – Mani che sorridono, Benares, 1997

 

Complice una piccola influenza e intensi impegni universitari, non ho potuto vivere gli ultimi due giorni di questa fashion week al meglio.

Ho perso infatti alcune sfilate, come per esempio Alexander Mcqueen, presentazioni e party.
Posso però dire che questi giorni sono stati per me unici.
Ho amato tutto di questa FW , tanto da darmi  una carica davvero pazzesca.
Vorrei che correre da una sfilata all’altra, entrare nei backstage, sedere nelle prime file, vedere e conoscere persone fantastiche  diventasse una routine quotidiana.
La sfilata di Bikkembergs è stata completamente diversa da come me la sarei aspettata: pensavo infatti di trovarmi davanti a capi unicamente sportivi mentre invece, outfit casual e perfino eleganti sono apparsi in passerella.
Atmosfera completamente diversa da Iceberg dove un’estrema ma sobria raffinatezza ha dominato la scena. Su una base blu e grigia irrompevano poi macchie di colore.
Nel backstage ho rivisto l’amica giornalista Mariella Milani, una donna che ammiro molto per la grinta che l’ha spinta nella sua lunga e importante carriera
La scenografica atmosfera ricreata da Dsquared portava invece in passerella capi dal sapore elegante e di una classicità rivisitata, enfatizazata dall’uso di molti strati.
Ho inoltre assistito alla presentazione della collezione autunno/inverno 2011/2012 di  Fratelli Rossetti. Nel corso dell’evento ho anche potuto osservare gli scatti fotografici in bianco e nero realizzati da Ferdinando Scianna proprio per Fratelli Rossetti.
Il soggetto principale degli scatti del grande fotografo siciliano sono le mani: mani che attraverso l’obiettivo di Scianna riescono a esprimere emozioni, sentimenti e pensieri.
Insomma: un’esperienza davvero bellissima
Devo soprattutto dire grazie a tutti voi per continuare a far crescere questo blog.
Filippo


  1. Erano un paio di collezzioni che d2 mi aveva deluso; ma il prossimo inverno hanno creato una collezzione sublime; non riesco a trovare un pezzo che non mi garba. McQ è come sempre molto molto particolare. Curioso l’idea delle giacche rotte e tagliate corte.

    Michele

  2. Filippo, vogliamo osare a volare più bassi e magari comprare un minimo di umiltà su ebay?
    la Milani non ha solo “grinta” – ha esperienza e competenza e chiamarla “mia amica” è abbastanza cafone.
    le tue uscite sul blog “terapeutico” o sul duro lavoro del blogger mi hanno annichilita: evidentemente non sai che significhi ancora lavorare ma sei sempre in tempo, ma sei intempo anche a pensare a quello che scrivi e guardarti intorno. per dire.

  3. Ragazzi?
    ho scritto amica giornalista non mia sorella.
    Non è assolutamente cafone come espressione, anzi.
    Tralalla bada bene che c’è moltissima differenza tra dire amica e la mia amica.

  4. Ciao Filippo,per prima cosa tanti complimenti per il tuo lavoro!!Fantastico!Poi non capisco il perchè di tutte queste critiche affatto costruttive,ragazzi nessuno vi obbliga a seguire il blog.Ammetto che con gli ultimi post della FW l’invidia è cresciuta e non poco….grandi scatti!Ancora complimenti e buon lavoro..P.S qualche post in più sarebbe stupendo,siamo affamati di stile!.Lorenzo

tags: , , , , ,