Progetto Backstage
Photobucket

Sono davvero felice che il blog stia crescendo di giorno in giorno. Tutto è in crescita: visite, contatti, messaggi  e proposte per collaborazioni. Inoltre, Giovedì pomeriggio, ho avuto modo di partecipare al primo evento in qualità di blogger. 
La sfilata, parte integrante di progetto Backstage, è nata con l’intento di presentare e valorizzare il talento di stilisti emergenti. 

Ho partecipato a questo evento insieme alla mia amica Benedetta,detta Benni. Mi trovo sempre benissimo con lei, anche se ci vediamo poco. Devo inoltre aggiungere che abbiamo avuto modo di testare il suo nuovo obbiettivo 55-200 mm. Una vera e propria bomba!! =)

Vorrei che per questo post il mio outfit passasse un attimo in secondo piano dal momento che:
1. Mi sono vestito in fretta e furia dieci minuti prima di uscire di casa
2. Mi piacerrebbe commentare con voi i capi portati in sfilata.

Filippo

Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket

My dear Benni

Photobucket
Photobucket

Valentina Siragusa and me.

Photobucket

Nicoletta Fornaro. Il suo è uno stile sportivo dalle linee sofisticate e dal concept ricercato, tanto che forme geometriche e i tagli asimmetrici sono gli elementi distintivi delle sue creazioni.
L’ispirazione, proveniente dal mondo dello sport, conduce a capi comodi e flessibili, adatti alla frenetica vita metropolitana. Il contrasto del jersey e della lycra con i tulle trasparenti crea un equilibrio perfetto tra esigenza di praticità e desiderio di femminilità.

————————————————————————————-

Photobucket

Photobucket

Il progetto Shrinkage nasce per dall’incontro di Alice Baraldi e Giulia Zago.Shrinkage è un brand che racchiude due mondi: la ricerca e traduzione dei trend attuali e la reinterpretazione di forme e volumi classici e contemporanei.
L’imprevedibilità è il tratto distintivo della collezione; la forma e la materia si fondono per dare spessore a linee e volumi, originati dalla rielaborazione ed esasperazione del corpo femminile, dalla ricerca del colore nelle sfumature naturali del bianco latte in contrasto con il total black.

————————————————————————————-

Photobucket
Photobucket

Eleonora Azzolina cresciuta tra fra stoffe e macchine da cucire, si avvicina ben presto al mondo della moda. Dopo il diploma lancia il suo marchio “Eleonora Azzolina” e la sua linea “I’M A GLAMOUR TEE” ottiene presto successo. Frutto della riflessione sul tema del desiderio: applicare ciò che desideriamo su un capo, come se fosse davvero indossato così da quietare la nostra sete di must. La qualità dei materiali, la cura delle lavorazioni hand-made rende poi ogni capo unico, accentuando così il concetto alla base della collezione.

————————————————————————————-

Photobucket

Laura Masciadri. Nel 2002 inizia a lavorare come stilista per alcune celebri maison del milanese e nel gennaio 2010 fonda il marchio “Laura De La Vega”, una piccola realtà che realizza borse e costumi da bagno.
La collezione Laura De La Vega per la stagione Spring/Summer 2010 si ispira al gusto retrò combinando elementi del Luxury Night e si distingue per il suo design singolare nonché per l’utilizzo di applicazioni e oggetti insoliti e preziosi. Le sue creazioni sono pezzi unici fatti artigianalmente.

————————————————————————————-

  • H&M Jacket
  • Ralph Lauren Shirt
  • Missoni Mocs
  • Prada Jeans
  • Loro Piana Belt
  • Tiffany engagement ring
  • Calzedonia Socks
  • Louis Vuitton Travel Bag


tags: